MUTAMENTI - Spiritualità, Yoga, Taoismo, Cabalà, Sufismo, Sciamanesimo, Alchimia, Esoterismo...

Reply

Gematria

« Older   Newer »
view post Posted on 5/10/2009, 11:21 Quote

Kether

Group:
Member
Posts:
4,561

Status:
Offline


I Cabbalisti utilizzzano spessissimo la Gematria.
La Gematria studia le trasposizioni con le quali una parola può trasformarsi in numero e un numero in parola.
Alcune parole vengono così commentate a partire dal loro senso simbolico correlato ai numeri corrispondenti.
Quindi un numero è spiegabile con il suo valore simbolico, e anche con il significato di tutte quelle parole la cui riduzione numerica è uguale a quel numero.
La Qabalah insegna che due parole con lo stesso valore numerico sono equivalenti e quindi possono sotituirsi a vicenda in una frase.
Con questo metodo possiamo decodificare e commentare alcuni testi.
Il sistema di numerazione ebraico è semplicissimo, le 22 lettere sono strutturate in unità, decine e centinaia. Le prime nove lettere da Alef a Tet sono le unità, le nove successive da Yod a Tsadi sono le decine e le ultime da Qof a Tav sono le centinaia. Inoltre ci sono cinque lettere dette "finali" di cui magari parleremo un'altra volta, ma che siccome sono state aggiunte in seguito non vengono utilizzate per scrivere i numeri in ebraico.
La procedura per scrivere un numero in caratteri ebraici è quella che segue:

1 - se il numero corrisponde al valore di una lettera scriveremo soltanto la lettera seguita dal segno numerico.
2 - se il numero contiene delle decine va scritta prima la decina e poi il segno numerico, e dopo l'unità. Es.: 25 (20 e 5 Kaf e He). A questa regola fanno eccezione i numeri che come lettere rappresentano il Nome di Dio. Es.: 15 dovrebbe scriversi Yod-He, ma questi caratteri formano il Nome Yah pertanto 15 si scriverà Tet Vav - 9 + 6.
3 - se il numero contiene centinaia e unità si scrivono le centinaia il segno numerico e l'unità. Es.: 202 ( 200 e 2).
4 - se il numero contiene centinaia, decine e unità, si scriverà nell'ordine, la centinaia, la decina il segno numerico e l'unità. Es.: 457 ( 400 + 50 + 7 - Tav, Nun, Zayn).
5 - quando la centinaia supera 400, dovremo comporla con Tav e un'altra centinaia.
6 - per le migliaia basta mettere un'unità davanti alla centinaia (Alef = 1000, Bet = 2000)

Questo valore così intimo che c'è tra la parola e il numero trasmette la sua fisionomia alla gematria , poichè in ebraico, scrivere una parola, è l'equivalente che scrivere un numero e viceversa.
Pertanto attraverso la gematria sappiamo che due parole dello stesso valore numerico si corrispondono e perciò sono sostituibili tra di loro, e questo senza modificare il peso numerico del testo e di conseguenza la sua "Energia".
La parola Gematria è un giochetto sulle radici di geo-metria e gramma-metria, così come la geometria è la misura della terra la grammametria (Gematria) è la misura delle lettere dell'alfabeto (gramma) .
Questo metodo venne utilizzato a partire dal Secondo Tempio. (Il Tempio di Gerusalemme, ricostruito dopo la distruzione avvenuta ad opera dei romani, a seguito di una rivolta durata quattro anni, esso fece seguito al Primo Tempio, conosciuto come Tempio di Salomone).
Tra le trentadue regole della Barahita, nel Talmud, la regola n. 29 considera la gematria come uno dei metodi per l'interpretazione della Torah.

"Piccolo" esempio: Nella Qabalah si dice che "Dio è Amore e Unità" , Amore in ebraico si dice "ahavah" e è quindi composto da: Alef, He, Bet, He, se le traduciamo in numeri avremo : 1 + 5 + 2 + 5 = 13. L'Unità in ebraico è la parola "Ethad" le lettere che la compongono sono: Ale, Heth, Dalet, e di conseguenza i numeri: 1 + 8 + 4 = 13. Quindi possiamo dire che Amore e Unità sono equivalenti. Il tetragramma Yhwh ha come valore numerico 10 + 5 + 6 + 5 = 26 e anche quindi 13 + 13 = 26 Di conseguenza possiamo affermare che Amore e Unità = Dio.

;)

Edited by _Artemisia - 26/7/2014, 19:03

 
Msg  Top
view post Posted on 5/10/2009, 12:36 Quote
Avatar

Janavatar

Group:
Amministratore
Posts:
7,329
Location:
Maha Barata

Status:
Offline


C'è un libro bellissimo di Nadav Crivelli, edito dalla Ed.Elysium (trovabile solo nella libreria Elysium a Roma) dove analizza la ghematria da 1 a 1000.
E' fatto benissimo!

Om Nama Shivaya

30vjbyr]

 
Msg Email Website  Top
view post Posted on 5/10/2009, 12:37 Quote
Avatar

Bhaktavatar

Group:
Amministratore
Posts:
6,184

Status:
Offline


Bel post!!! *___*
Mi sà che mi metterò a studiare cabalà seriamente prima o poi.....u.u

- - - A discutere con i porci ci si sporca solo di fango (cit.) - - -

Sat Asat Viveka Buddhi

30vjbyr

 
Msg Email  Top
view post Posted on 5/10/2009, 14:44 Quote

Malkuth

Group:
Member
Posts:
293

Status:
Offline


Artemisia, non ritieni interessante parlare della derivazione dal fenicio dell'ebraico?
E della derivazione dalla gematria greca dell'ebraica?
E del Fuoco di Oscillazione, alla base della Consonanza, la Unione fono-semantica al processo metrico?
Poichè la Kabbalah è Parola, Solve , et Coagula.
Come nella Tua Firma.
O no?
 
Msg Email  Top
view post Posted on 5/10/2009, 14:52 Quote
Avatar

Kether

Group:
Member
Posts:
14,419

Status:
Offline


Potresti parlarcene tu Mahavatar... però in un modo un po' meno oscuro e sibillino...
O no?
 
Msg Email Website Contacts  Top
view post Posted on 5/10/2009, 15:01 Quote
Avatar

Janavatar

Group:
Amministratore
Posts:
7,329
Location:
Maha Barata

Status:
Offline


Quoto Doc.

Porebbe essere un'esperimento interessante provare a scrivere qualcosa in più chiara ed esplicita possibile senza velare nulla con simbologie o metavore.
Parlare dei reali principi che si celano dietro i simboli.
No? :D

Om Nama Shivaya

30vjbyr]

 
Msg Email Website  Top
view post Posted on 5/10/2009, 15:54 Quote
Avatar

Geburah

Group:
Moderatore
Posts:
1,624

Status:
Offline


Il mio approccio alla Gematria è stata durante un convegno dove si parlava del manoscritto Voynich... una conferenza pietosa, fatta da un ragazzo che non ne sapeva nulla e aveva le stesse abilità oratorie di un'arachide XD quindi ovviamente la Gematria era subentrata solo per confermare seghe mentali insensate (della serie "mettiamoci un pò tutto, che fa figo!")

Però mi aveva colpito parecchio la Gematria in sè... molto interessante il post! ;)

bannermedio



Au village sans pretention, j'ai mauvaise reputation.
-Georges Brassens-

 
Msg Email  Top
view post Posted on 5/10/2009, 16:00 Quote

Kether

Group:
Member
Posts:
4,561

Status:
Offline


CITAZIONE (Mahavatar @ 5/10/2009, 14:44)
Artemisia, non ritieni interessante parlare della derivazione dal fenicio dell'ebraico?
E della derivazione dalla gematria greca dell'ebraica?
E del Fuoco di Oscillazione, alla base della Consonanza, la Unione fono-semantica al processo metrico?
Poichè la Kabbalah è Parola, Solve , et Coagula.
Come nella Tua Firma.
O no?

Maha...Tu sai il grande rispetto che Ti porto...Ti cedo la parola...perchè Tu saprai senz'altro spiegarlo molto meglio di me...


Dirò solo una breve cosa..
Il Fenicio comprende un gruppo di dialetti cananaici. è tuttavia un’etichetta dettata solo dall’uso: i greci chiamavano fenici i cananei (sinonimi), poi per i moderni fenicio è il cananaico del nord.
le differenze tra cananaico e fenicio sono perciò minime. e ancora di più le differenze all’interno del fenicio
documentazione: - alcune delle lettere di el amarna
- (serepta e khamid el loz) testi in scrittura ugaritica

varietà dialettali:
- sidonio: dialetto di tiro (colonizzato dai sidoni) e di sidone (dal II mill. ac. fino al II sec dc.)
è la forma classica del fenicio usata come lingua internazionale.
trasportata in occidente nel V sec. ac. da origine al punico, che sarà lingua giuridica dell’africa romana.

- gublita: dialetto di biblo (gubal) documentazione lacunosa
- fenicio settentrionale: dialetto di arado, documentazione proveniente da cipro e dalle colonie occidentali
- fenicio meridionale: documentazione proveniente dal libano meridionale e dalla palestina (I mill. ac.). il fenicio fu adottato come lingua scritta dai filistei.
ci sono iscrizioni ammonitiche in lingua detta ammonitico ma che in realtà sembra che sia fenicio. l’onomastica ammonitica tende invece al nordarabico
- varietà minori: iscrizioni di laphetos (cipro) e di ur testimonia la contemporanea presenza delle 4 varietà suelencate, altre iscrizioni hanno arcaismi e aramaismi

ignoriamo ancora il vocalismo fenicio
la letteratura fenicia fornì modelli a quella ebraica e ugaritica ma non vi è documetazione

scrittura:

i fenici inventano la scrittura consonantica che poi i greci renderanno alfabetica (aggiungendo le vocali). la scrittura consonantica esisteva presso gli egizi ma non era utilizzata. le iscrizioni protosinaitiche in scrittura cosonantica ispirata a quella “egizia” sono in realtà in una scrittura ispirata a quella “fenicia”.
la scrittura consonantica fenicia sembra sia nata nel II mill. ac. perché bausani ha visto nell’ordine alfabetico fenicio la posizione degli astri nel 1600 ac.
la forma dei segni si elaborò forse a biblo.



Ebraico

formatosi nel X sec. ac. introno a Gerusalemme.
Non è la lingua originaria delle tribù israelitiche che si sedentarizzarono alla fine del II mill. ac.
le quali parlavano una forma di aramaico (“mio padre era una arameo errante”). essi assimilarono il cananaico (come hanno fatto moabiti ammoniti e filistei) dando origine all’ebraico (la documentazione è degli israeliti del sud)

documentazione: documenti epigrafici in giudea del VIII sec. ac. e il cantico di debora testo biblico del IX sec. ac.

fine dell’indipendenza politica (distruzione di gerusalemme e esilo in babilonia 586 ac.) l’ebraico è sostituito dall’aramaico. la classe colta deportata in babilonia continua a usare l’ebraico solo come lingua scritta nella letteratura religiosa (a cui si affiancheranno aramaico e greco)
nel II sec ac. i maccabei e gli asmonei (famiglie sacerdotali che si oppongoo all’ellenizzazione di alessandro magno che conquista gerusalemme nel 322) tentano di reistituire l’ebraico come lingua parlata. ma esso rimase nelle discussioni rabbiniche: l’ebracio parlato dal II sec ac. al II sec. dc. è detto mishinico (messianico). sarà solo nel 1948 dc. che l’ebraico torna ad essere lingua parlata.
l’israeliano è uno sviluppo, con elementi indoeuropei, dell’ebraico medioevale con pronuncia sefardita (ebrei della spagna) (solo saltuariamete si sente la pronuncia ashkenazita, ebrei dell’europa centrale).
l’ebraico alto medievale aveva 4 tradizioni: palestinese, babilonese, samaritana, tiberiense.
l’ebraico medievale si basa sulla tradizione tiberiense, per motivi teologici e non linguistici.

dell’ebraico presilico non conosciamo il vocalismo e perciò come era parlato. non conosciamo di conseguenza nemmeno la grammatica (importanza del vocalismo in semitico). l’ebraico fu ricostruito alla fine del I mill. dc. ed è detto masoretico. questa è la grammatica che noi conosciamo. (masora: l’insieme dei lavori filologici condotti da varie scuole di dotti rabbini sul testo ebraico dell’antico testamento). perciò l’ebraico dall’ esilio alla masora è costituito da un gruppo di testi sacri le cui grammatiche sono solo descrittive del testo biblico.

la precoce scomparsa della lingua parlata e la subordinazione della lingua al testo rendono la conoscenza dell’ebraico meno certa di quanto si pensi e meno “continua”.

scrittura: - inizilmente scrittura fenicia (consonantica).
- dopo l’esilio in scrittura aramaica (consonantica con l’aggiunta delle matres lectionis cioè le semi vocali).
- poi II-I sec. ac. schematizzazione della fenicia usata tuttora dai samaritani.
- poi nel medioevo la forma corsiva di quest’ultima diventa la scrittura rabbinica.
- una sua variante ashkenazita è in uso in israele.

Edited by _Artemisia - 26/7/2014, 19:03

 
Msg  Top
view post Posted on 6/10/2009, 15:23 Quote

Kether

Group:
Member
Posts:
4,561

Status:
Offline


Maha...parlaci del Fuoco di Oscillazione o asse direzionale...e del Fuoco Segreto...

 
Msg  Top
view post Posted on 6/10/2009, 19:30 Quote
Avatar

Bhaktavatar

Group:
Amministratore
Posts:
6,184

Status:
Offline


Sì, che non sò cosa sono :P

- - - A discutere con i porci ci si sporca solo di fango (cit.) - - -

Sat Asat Viveka Buddhi

30vjbyr

 
Msg Email  Top
view post Posted on 7/10/2009, 20:18 Quote

Malkuth

Group:
Member
Posts:
293

Status:
Offline


Artemisia. La Verità non inizia,nè finisce. Quella personale termina sempre col rinnegare.

Filologicamente corretto.
Osserva la Struttura del fenicio. La sua Forma. L'ideogramma.
Ignificato dal Fuoco Oscillante, si In-vera come lo Ierogramma, il Fuoco Segreto.
Il Fuoco Oscillante è descritto anche nella cabala fonetica. Il suo asse direzionale è la Fissazione.
Il Fuoco Segreto ed il Fuoco Oscillante sono propri della Via Umida, l'Al khemia. V.I.T.R.I.O.L.
Ho mutato il loro Modo originario per adattarlo alla Via Secca.
Ho posto in Esaltazione la Di-ssonanza, per Solvere nella A-ssonanza, e Coagulare nella Con-sonanza.
La Calcinazione del Cinabro.
La Kabbalah è fondata sulla Parola.
Puoi continuare Tu, ora, Di-spiegando l'Albero In-verso.
 
Msg Email  Top
view post Posted on 7/10/2009, 20:28 Quote
Avatar

Bhaktavatar

Group:
Amministratore
Posts:
6,184

Status:
Offline


Scusate ma non ho capito cosa sono il fuoco oscillante e il fuoco segreto....

- - - A discutere con i porci ci si sporca solo di fango (cit.) - - -

Sat Asat Viveka Buddhi

30vjbyr

 
Msg Email  Top
view post Posted on 7/10/2009, 20:31 Quote
Avatar

Kether

Group:
Member
Posts:
5,144

Status:
Offline


Si riferisce alla Pietra in due momenti differenti della lavorazione.
 
Msg Email  Top
view post Posted on 7/10/2009, 20:42 Quote
Avatar

Bhaktavatar

Group:
Amministratore
Posts:
6,184

Status:
Offline


Mmmmh.... k.... Cioè? :P Quali momenti? ^_^
Scusate l'ingoranza ma io di Alchimia non sò proprio nulla, quindi dovete avere pazienza XD

- - - A discutere con i porci ci si sporca solo di fango (cit.) - - -

Sat Asat Viveka Buddhi

30vjbyr

 
Msg Email  Top
view post Posted on 7/10/2009, 20:49 Quote
Avatar

Kether

Group:
Member
Posts:
5,144

Status:
Offline


L' Alchimia suole scomporre la materia in 4 elementi ed in 3 principi.

Trai i 4 elementi, a cui si può aggiungere un V elemento che è l' etere, c'è, ovviamente, il fuoco.

Però non è di questo elemento che parliamo quando parliamo di "fuoco segreto".

Non posso certo rivelare cosa sia il fuoco segreto, altrimenti che segreto sarebbe? Però ti posso dire che senza di questo non si può fare nulla in ALchimia. Esso fà apparire la Pietra, la uccide, la lava e, quando sarà cresciuta, le darà il colore del sole, il rosso.

E' il fuoco segreto che fà tutto, noi non facciamo niente, non potremmo mai fare qualcosa per Essa se non qualche manipolazione al momento opportuno, ma il vero Lavoro lo fa Lui.

;)
 
Msg Email  Top
91 replies since 5/10/2009, 11:21
 
Reply